UFC

Rory MacDonald vorrebbe testate, soccer kick e match più lunghi

Il tour pubblicitario per il match per il titolo dei pesi welter tra Robbie Lawler e MacDonald (UFc 189 a luglio) è esattamente il contrario che Aldo Mcgregor. Entrambi Lawler e MacDonald sono super pacati e nessuno dei due sta trashtalkando.

Nonostante questo match sia una rivincita tra i due (nel 2013 all UFC 167 – Lawler ha vinto per un pelo) non c’è astio: la cosa mi piace perchè oltre ad abbassare i toni (che stanno prendendo una virata da WWE) ci permettono di conoscere meglio i fighther… Rory per esempio mi ha stupito molto con questa intervista.

“Ho sempre amato i match lunghi, non mi piacciono i match finiti per decisione, quando si combatte  a questo livello hai bisogni di più di 15 minuti. questo match  sarà un piacere.”

Continua dicendo che farebbbe match senza limiti di tempo (cosa che l’UFC non fa più dal 1994 con l’UFC 4)

“Capisco che per la TV non è il massimo perchè poi tutto si trascina un po’ però sono un purista. mi piacciono le ginocchiate sulla testa di un avversario a terra, mi piacciono i soccer kicck, le testate… sono strumenti che l’essere umano ha, credo che siano importanti. Cambiano il gioco totalmente. Ricordate Mark Coleman? da dentro la guardia, testa e vittorie. la guardia cambierebbe, non si starebbe più in molte posizioni se ci sono i calci sulla testa, tutto cambierebbe in maniera radicale”

 

PS Rory, come vedete dal video, si è pure tagliato i capelli prima di dire quello che ha detto.

 

 

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

4 Commenti

  • non sembra il tipo di fighter che fa queste dichiarazioni considerando che quando domina gli avversari è mooooolto noioso

  • Non sono un grande fan di Rory, mi piace come personalità, perchè è pacato, o sembra esserlo.
    Ma come fighter appartiene alla schiera dei meditabondi, dei conservativi, dei bravi strateghi, tra le cui fila ci sono anche dei grandissimi come per me sono Lyoto Machida e Georges Saint-Pierre, ma non lui, a mio modesto avviso.
    Non so se mi sono spiegato…:-)

  • >>>>>>>>
    “Capisco che per la TV non è il massimo perchè poi tutto si trascina un po’ però sono un purista. mi piacciono le ginocchiate sulla testa di un avversario a terra, mi piacciono i soccer kicck, le testate… sono strumenti che l’essere umano ha, credo che siano importanti. Cambiano il gioco totalmente. Ricordate Mark Coleman? da dentro la guardia, testa e vittorie. la guardia cambierebbe, non si starebbe più in molte posizioni se ci sono i calci sulla testa, tutto cambierebbe in maniera radicale”
    >>>>>>>>>>

    Seeee… va beh, allora anche dita negli occhi, morsi, tirate di capelli, calci ai genitali (e nel caso delle femmine, colpi alle tette), etc, etc…
    >>>>>>>>>>

    P.S.: credo sarebbe il caso di non esagerare.

X