UFC

UFC 120: Bisping vs Akiyama sold Out

UFC 120: Bisping vs Akiyama sold Out 3

Ragazzi sono contento! e sapete perchè?

Oltre che per le foto dell’Arianny Nuda, L’UFC ha finalmente un ufficio stampa in Italia… Ho avuto un breve scambio di mail e sono anche molto simpatici. Sono sicuro che ci sanno fare e sapere che ci sarà qualcun’altro che si fa il mazzo per l’UFC (certo della professionalità che hanno già dimostrato col primo post) mi toglie un bel peso… dato che potro concentrami solo sui Gossip :P

Il fatto che L’UFC poi abbia iniziato a muoversi anche qui nel paese dello stivale, ha delle implicazioni che vi lascio immaginare…. finalmente il gruppo di Facebok Vogliamo l’UFC in Italia ha un senso… quindi iscrivete cosi facciamo un po di pressione :-)

Vi lascio al primo comunicato stampa.

UFC 120: BISPING vs AKIYAMA – Sabato 16 ottobre, Arena 02

Main Event: Middleweight

Michael Bisping vs Yoshihiro Akiyama

Disponibili posti extra per UFC 120, l’evento più spettacolare mai visto in Europa!

Londra, Inghilterra – Dopo aver registrato il Sold Out, l’organizzazione Ultimate Fighting Championship mette a disposizione ancora pochissimi posti per assistere all’UFC 120.

Il combattimento BISPING vs AKIYAMA, che si terrà il 16 ottobre all’Arena 02 di Londra, ha registrato il tutto esaurito probabilmente per la partecipazione dei tre fighters britannici:

Michael “Il Conte” Bisping, Dan “Il fuorilegge” Hardy e John “Hitman” Hathaway.

Per questo l’UFC e l’organizzazione dell’Arena O2 ha fatto in modo di trovare ulteriori posti, che sono stati ricavati nella nuova sezione “Backstage” dell’arena, cercando di superare il record europeo d’incassi e popolarità dell’UFC.

Il Presidente della divisione UFC inglese, Marshall Zelaznik, ha dichiarato: “Siamo entusiasti che quest’evento abbia catturato l’immaginazione del pubblico tanto da registrare il tutto esaurito. Il supporto che i lottatori britannici ricevono dal loro pubblico è incredibile e sono sicuro l’atmosfera si farà calda sin da subito. L’UFC 120 è l’evento di maggiore successo in Europa per l’organizzazione e siamo felici di poter lavorare con l’Arena O2 e permettere a più persone possibili di assistere al combattimento”.

I biglietti per UFC 120 sono in vendita a partire da £50 e sono in vendita su ticketmaster.co.uk o presso il box office dell’Arena O2.

Per il pubblico italiano l’UFC 120 sarà trasmesso su Sky Primafila, eccezionalmente in visione gratuita per gli abbonati Sport su Sky Sport Extra.

Sabato 16 Ottobre, l’Arena 02 di Londra vedrà i migliori otto fighters inglesi battersi nell’UFC 120, l’evento comprenderà 11 incontri e sarà la vetrina per i combattenti di mma più forti del Regno Unito.

In prima fila l’eroe britannico Michael “Il Conte” Bisping (20 vittorie – 3 sconfitte) vincitore della terza stagione del The Ultimate Fighter. Il lottatore di Manchester si batterà contro la superstar giapponese e campione di judo Yoshihiro Akiyama (13 vittorie – 2 sconfitte, 2 Non Contest) nella categoria Middleweight, in cui la vittoria sarà essenziale per realizzare il suo obiettivo: vincere il titolo di campione UFC 2011 nella categoria Middleweight.

Anche il Welterweight Dan “The Outlaw” Hardy (23 vittorie – 7 sconfitte, 1 Non Contest) mira al titolo ed rientrerà nell’Octagon dopo che a marzo è stato il primo britannico a combattere per il titolo mondiale dell’UFC. Lo striker di Nottingham incontrerà l’americano Carlos “The Natural Born Killer” Condit (25 vittorie – 5 sconfitte), ci si aspetta fuochi d’artificio tra questi due “inarrestabili” da 77 chili.

Altro spettacolo sarà tra i due welterweight John “Hitman” Hathaway di Brighton (14 vittorie, 0 sconfitte)  e Mike Pyle di Las Vegas (19 vittorie – 7 sconfitte, 1 non contest). L’imbattuto ventiduenne Hathaway mira a proseguire usando la mossa “hot-streak” con la quale ha di recente sconfitto Diego Sanchez, mentre l’ex campione WEC, Mike Pyle cercherà di mettere in pratica e dimostrare al pubblico le sue doti di sottomissione.

Anche gli Heavyweights scenderanno in campo a Londra nell’UFC 120. Cheick Kongo (25 vittorie – 6 sconfitte, 1 non contest) e Travis Browne (10 vittorie – 0 sconfitte) si incontreranno faccia a faccia, in un combattimento che si preannuncia “breve ma intenso”. L’imbattuto Browne affronterà una delle prove più dure della sua carriera.

A completare la rosa principale degli eventi ci sarà lo scontro per la categoria Welterweights tra il nativo di Leicestershire James “Lighting” Wilks (8 vittorie – 3 sconfitte) e il prodigio canadese Claude “The Prince” Patrick (12 vittorie – 1 sconfitta).

In aggiunta l’UFC è lieta di annunciare altri sei incontri preliminari per lo show di Londra:

Debutta nell’UFC l’inglese Curt Warburton (6 vittorie – 1 sconfitta), compagno di allenamento di Michael Bisping e “Rampage” Jackson, gode di elevata considerazione in seguito alle tre vittorie con Ross Pearson, il vincitore della nona stagione di The Ultimate Fighter. Ora è tenuto ad affrontare una delle più grandi prove della sua carriera scontrandosi contro Spencer “The King” Fisher (24 vittorie – 6 sconfitte), il fighter veterano che ha vinto contro Sam Stour, Thiago Alves e Jeremy Stephens.

Se siete amanti della sottomissione, non perdete il debutto nella categoria lightweights, di Paul Sass (10 vittorie – 0 sconfitte), un vivace ventiduenne che detiene il record mondiale di tre vittorie consecutive per soffocamento dell’avversario. Contro di lui il canadese Mark Holst (8 vittorie – 2 sconfitte), cintura nera di karate e cintura viola di Brazilian Ju Jitsu, forte nel combattimento in piedi e nelle prese.

Si scontreranno inoltre i due lightweight Cyrulle “The Snake” Diabate (17 vittorie – 6 sconfitte, 3 non contest) e Alexander Gustafsson (9 vittorie – 1 sconfitta). Il francese Diabate ha fatto un colpo considerevole in quest’anno quando, facendo il suo debutto in UFC, ha clamorosamente messo fuori porta il contendente Luiz Cane in un solo round grazie ad una brillante mossa Muay-Thai. Nel frattempo, il giovane Gustafsson ha messo a segno sette delle sue nove vittorie per ko e ha vinto il suo debutto in UFC lo scorso novembre in soli 41 secondi. Aspettatevi scintille tra questi due fighter.

Considerato da molti l’attuale miglior combattente britannico della categoria Heavyweight, Rob “L’Orso” Broughton (14 vittorie, 5 sconfitte, 1 non contest) incontra Vinicius Queiroz (5-1). Il colosso di St- Helens ha sconfitto la maggior parte dei combattenti inglesi e ora vuole dimostrare la sua abilità nell’UFC. L’aggressivo brasiliano Queiroz proviene da una serie di incontri famosi ed è intenzionato a rovinare la festa il 16 Ottobre.

Un altro celebre britannico, James McSweeney (13 vittorie, 6 sconfitte) affronterà un altro brasiliano pericoloso nell’UFC 120, Fabio Maldonado (17 vittorie, 3 sconfitte). Ex membro del cast di Ultimate Fighter, l’attaccante McSweeney, che farà il suo debutto nei lightheavy weight- combatterà, per la prima volta nel suo paese, da quando è sotto contratto con l’UFC. Il debuttante Maldonado, famoso in Brasile, è sicuro di voler spiccare anche nell’UFC e a Londra.

Infine, l’ex campione WEC della categoria Light-Heavyweight, Steve Cantwell (7 vittorie, 3 sconfitte) farà la sua prima apparizione in Gran Bretagna nell’incontro con il bulgaro Stanislav Nedkov (11 vittorie, 0 sconfitte) nella divisione per i 93 chili. Il fighter di Las Vegas Cantwell detiene vittorie su Brian Stann e Razak Al-Hassan, mentre l’imbattuto Nedkov compete per la prima volta nell’UFC, avendo segnato 11 vittorie consecutive lontano dall’Octagon.

UFC 120 verrà trasmesso in esclusiva per l’Italia su Sky Primafila, e in visione Gratuita eccezionalmente per gli abbonati Sport su Sky Sport Extra e in HD.

Live sabato 16 ottobre, ore 21 – UFC 120: Bisping Akiyama

L’evento sarà acquistabile su Primafila per tutti coloro che non hanno l’abbonamento al pacchetto Sport.

Ufficio Stampa Coffee Grinder

Rachele Cantenne – rachele.cantenne@coffeegrinder.it – 392 9809737

Valeria Milano – valeria.milano@coffeegrinder.it

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

6 Commenti

  • sì sono bravi una bella presentazione..forse un po’ prolissa(detto da me suona come il corvo che dice alla cornacchia “come sei nera!!!”;-P)
    ma mai simpatica come i tuoi articoli…son contento che l’italia si stia smuovendo in quella direzione.
    tra le altre cose mi è giunta voce di una u.e.f. con affiliazione dal maestro mario rama(per lo meno in italia dato che la mia palestra fa poi capo al total cobat suo) con legami diretti con l’ufc ma non vorrei dir castronerie quindi se ne sai più di me ti prego correggimi

  • @luca… si gli incontri pur non avendo grossi nomi promettono bene oltre ai 2 più famosi sono curioso di sapere come andrà Diabate… che ha un’ottima boxe.
    @max grazie mille per i complimenti come dicevo nell’intro, io non potrei mai scrivere un papiro del genere (e con i congiuntivi giusti!!) quindi adesso che l’UFC ha un ufficio stampa…. WARRRRR chupa… gossip e insulti a lesnar a manetta!!!
    – non so nulla di quello che mi chiedi… magari a breve qualcosa in più lo sapremo…

  • adesso devi aprire subito un thread denigratorio di donkey kong cerettato(ma è vero che si allena al lancio del barile;-P?)

  • Buona notizia, ma mi sembra di vedere i cartoni animati giapponesi su Italia1 – vi prego, ditegli di non italianizzare i nickname. Michael “il Conte” Bisping nun se pò sentì. Peggio è solo Dan “il fuorilegge” Hardy…

X