UFC: made in china

Grazie a Sherdog per la notizia.

L’UFC dopo aver fatto uscire la versione in cinese del proprio sito lo scorso weekend ha annuciato che aprirà a breve un ufficio a Pechino. Ha già assunto il responsabile per il mercato cinese. Dopo gli uffici in Canada e quelli nel Regno Unito quindi continua la conquista del mondo.

Oltre a questo, L’UFC ha un accordo col portale Sohu.com, e potrebbero fare dello streaming a breve. Questo più il fatto che la Art of War (promotion locale) ha aderito alle Unified Rules promette un bacino immenso di spettatori e fighter… Kung fu e Quin-na !!! o yeahhhh devo dire che la cosa mi gusta!!!!


  1. sarà la morte del kung-fu inteso come sistema di combattimento a mani nude…Credo comunque che qualsiasi stile ancestral-tradizionale sia comunque utile ad esempio come strumento educativo per bambini o come ginnastica dolce per vecchi(Tai Chi). Non certo per surclassare Shogun o sconfiggere Lesnar…

  2. vero vero.. chissa se i cinesi portano qualche novità nel panorama mma. kung fu della mantide contro bjj ….op yeahhhh

  3. I like it

Comments are closed