SMASHPASSorizzontalepiccola
MMA USA UFC

Francis Ngannou con le spalle al muro? Il sabotaggio di UFC 270

Francis Ngannou
Scritto da Hype Art

Francis Ngannou è davvero la vittima di uno sporco sabotaggio?

Francis Ngannou è il terrificante campione dei pesi massimi in UFC. Recentemente il rapporto che ha stabilito con Dana sembra non andare per il meglio. Gli affari sono affari, ecco cosa potrebbe succedere a UFC 270.

Francesco Ngannou

Francis Ngannou si trova in una posizione davvero difficile al momento e UFC 270 sarà uno step estremamente importante per la sua carriera. La teoria che ho elaborato vi farà riflettere…

LA TEORIA

È iniziato tutto marzo scorso, a UFC 260, dopo la devastante vittoria stile “fatality” del camerunese su Stipe.
Quando si diventa campioni si acquista potere di negoziazione e se ricordate bene fra Francis e la UFC ci sono stati mesi di intensa discussione per arrivare alla modifica del contratto del neo campione: non scorreva buon sangue fin dall’inizio. I nodi sono venuti al pettine ma c’erano già i presupposti per una faida interna fra il peso massimo e la promotion e tutto si infuocò a seguito della prima vera sconfitta di Francis Ngannou contro Stipe (2018), peggiorando poi con il flop “Lewis”.

White nelle conferenze stampa (circa 2017-2018) parlava di “Predator” come fosse stato un Dio sceso in terra ma dopo UFC 220 non possiamo proprio dire lo stesso. Buffo come l’opinione possa variare dopo poco. Siam tutti bravi a stare a stare sul carro dell’hype, poi però…

Francis Ngannou con le spalle al muro? Il sabotaggio di UFC 270 1

Francis Ngannou nel 2016

Il suo ego è enorme e lo ha fregato.

Francis è bloccato mentalmente, non ascolta!

Da quel momento in poi il suo rapporto con la UFC è stato completamente distrutto.
come cambiano i toni, mi ricordavo frasi come:

La sua potenza è uguale a una Ford Escort che va a “x” velocità!

Questo ragazzo assomiglia al prossimo campione dei pesi massimi!

UFC 220: Stipe Miocic vs. Francis Ngannou Press Conference

 

 

Le comiche vere.

BUSINESS IN BUSINESS

Francis Ngannou con le spalle al muro? Il sabotaggio di UFC 270 2

A volte lo zio Dana è proprio una testa di…

La teoria è questa: la UFC vuole, attraverso un pay-per-view debole sulla carta come UFC 270 – portare Ngannou a non vendere tanto con questo evento contro Gane per annullare il suo star power temporaneamente e prendere il coltello dalla parte del manico per essere la parte dominante nella discussione del contratto.

Il match contro Jones potrebbe fruttare tanto ma solo alla UFC, la quale non desidera affatto far in modo che Francis guadagni più individualmente.
Creando una card patetica come quella del 22 gennaio con solo Ngannou vs Gane e Moreno vs Figueiredo 3 (trilogia non del tutto richiesta) come incontri solidi, la gente – specialmente in America – non pagherebbe mai 70 dollari per un pay-per-view ridicolo con atleti del genere nella main card:

  • Greg Hardy vs Alexey Oleynik
  • Cody Stamann vs Said Nurmagomedov
  • Rodolfo Vieira vs Wellington Turman

Posso capire Evloev vs Topuria ma il resto della card è veramente oscena.
Potrebbe essere tutto programmato. Un fatto che avvalora le mie parole è anche questo: Perchè non hanno finalizzato un incontro con Diaz in questa card? Avrebbe venduto infinitamente di più.

Francis Ngannou con le spalle al muro? Il sabotaggio di UFC 270 3

Francis Ngannou avrà le spalle al muro e, potenzialmente, lo star power depotenziato a seguito del match contro Gane. Una viscida strategia della UFC per avere l’ultima parola sulla discussione “borsa” del neo campione

Se la card a gennaio vende, contro ogni pronostico, BENE la UFC sarà costretta ad essere accomodante con Francis e a venirgli incontro per la paga che chiederà per sfidare Jones.
Se la card performa sotto i 400-500k di vendite allora la UFC non avrà l’obbligo di ridiscutere il contratto dell’africano da milioni di dollari. Potrebbe replicare con: “Vedi? Non è stato un successo questo evento, non ti pagheremo sopra i 500.000-600.000 dollari più bonus sui buys, sei fortunato ad ottenere lo stesso il match contro Jones ”  (in caso Ngannou dovesse vincere contro il francese, ovviamente).

Per assecondare i suoi “datori di lavoro”, “The Predator” potrebbe agire d’astuzia sul fronte online o sul fronte di intrattenimento per tentare il tutto per tutto, perchè non:

  • Fare più interviste?
  • Offendere Gane sui social?
  • Provocarlo alla pre-fight press conference con tecniche di trash talking?
  • Spingere il rivale al weight in?

Questi fattori alzerebbero l’asticella della Hype ed incoraggerebbero i fans a comprare il pacchetto ma tuttavia è incredibilmente delicata la situazione in cui Francis rimane coinvolto!

Restiamo in apnea fino al giorno del combattimento e poi (insieme alla UFC) tireremo le somme.

 Francis Ngannou e la sua ultima apparizione nella gabbia

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Hype Art

UFC super nerd, ex praticante di Muay Thai e Judo.
Amante dei pronostici: you can call me ‘Mystic Art’...
Because I predict these things!

Hype Art

3 Commenti

  • I fratelli fertitta e quel testa di … di dana devono capire di cacciare la grana! Questi atleti si allenano in tutte le discipline di combattimento per poter dare spettacolo in gabbia, l’infortunio è molto più probabile che nel pugilato ad esempio, e poi vogliamo mettere come si ritrovano “usurati” a 40 anni, sempre che ci arrivano a combattere ancora nella gabbia a quell’età??? Che caccino gli schèi ste pitocchi!!!…