SMASHPASSorizzontalepiccola
MMA USA UFC

Jiri Prochazka – Il samurai moderno (2021)

Jiri Prochazka
Scritto da Hype Art

Jiri Prochazka è il samurai moderno che il pubblico stava aspettando: un guerriero dall’anima feroce, senza paura e senza pietà, in grado di avanzare fino a quando il suo nemico non soccomberà davanti a lui!

Jiri Prochazka – Il samurai moderno (2021)

Jiri Prochazka

Jiri Prochazka applica la mentalità e il codice dei samurai nella sua vita e nella gabbia.

Dopo solamente due combattimenti nell’organizzazione più famosa al modo di arti marziali miste, Prochazka (n.2 al mondo) è già in cima al ranking delle 205 libbre. Sarà inoltre disponibile per rimpiazzare Glover o Jan in caso uno dei due si tiri fuori dal match titolato il 30 ottobre.

A seguito delle micidiali vittorie “back to back ” su Volkan e Reyes in molti vorrebbero vedere il ceco contro l’astro nascente – nonchè n.3 dei massimi leggeri – austro/serbo Aleksandar Rakic in un duello all’ultimo sangue per determinare, finalmente, un meritevole n.1 contender per sfidare il campione.

Rakic vs Jiri è il “fight to make” necessario e più urgente secondo la community!

Lo stile selvaggio, rischioso, folle ed adrenalinico di “Denisa” rendono il possente Jiri un atleta con abbondanza di talento mai vista in UFC. Ha questa mentalità del “do or die” (entra in azione o muori) in ogni suo combattimento che lo contraddistingue da molti altri fighters della sua era.
Per questo viene definito un “samurai moderno” per la precisione con cui mette in pratica il codice dei samurai:

Fino alla morte!

Jiri Prochazka - Il samurai moderno (2021) 1

Il pesiero di Prochazka: la via del samurai

La via del samurai mi ha mostrato un significato ancora piú profondo del combattimento.
Mi ha dato la forza di intraprendere questo cammino, di avere una maggiore consapevolezza di sé stessi, di scoprire la tecnica e di conoscere il vero scopo della battaglia.

Per il samurai la morte è considerata la giusta via.
Essi infatti devono scegliere tra la vita e la morte e scegono la morte.
Ma non perchè vogliono morire, perchè scelgono di essere devoti all’atto del combattimento senza avere nulla da perdere.

Questo atto racchiude tutto: la vita, la libertá, la famiglia, l’amicizia e la casa.
Una volta che indirizzi il tuo focus su questo e metti tutto da parte hai trovato la vera vita.

I duelli dei samurai non finivano ai punti o per knockout, tutt’altro, terminavano spesso con la morte, per questo davano tutto in uno scontro.

Devi dare sempre tutto te stesso!

Affrontando le proprie paure e superandole ci si accorge di essere cresciuti interiormente ed essere piú evoluti.

Il combattimento e le arti marziali insegnano sempre qualcosa sulla vita, proprio come il codice dei samurai.
Se fai una cosa e ti dedichi a quella falla al meglio, con la parte piú passionale e profonda della tua persona.

Il combattere mi fa battere il cuore: è il mio respiro, il mio sudore e il mio sangue, vivo per le arti marziali.

L’ aspetto piú importante del combattimento è il padroneggiare sé stessi, le proprie emozioni e la propria voglia di vivere.

Quando sono la dentro, nella gabbia, sono pronto a morire e a vivere allo stesso tempo: non mi arrenderó mai.
Anche se mi trovo in una brutta situazione (e ce ne sono state tante) so che posso vincere anche all’ultimo secondo capovolgendo la situazione in mio favore.

Dobbiamo essere consapevoli che non siamo i nostri pensieri.
Dobbiamo osservarli e realizzare che non siamo ció che pensiamo ma siamo ben altro.
Una volta visti ed accettati i pensieri acquisiamo libertá e controllo di noi stessi.

Ecco che prendiamo le decisioni con il cuore e andiamo verso la giusta via nel corso del nostro viaggio.

Per avere padronanza della nostra vita é necessario stare da soli ed avere una visione, intraprendere la via che sentiamo e seguirla fino in fondo.

É necessario seguire la propria veritá.

Una volta che impari a stare completamente nel momento vedi la vita con occhi puri e senza i filtri fuordevianti della mente:

Vedi con l’anima e sarai in grado di realizzare qualunque cosa in vita tua.

Potremmo seriamente assistere all’ascesa del nuovo campione dei light-heavyweights!
A detta di Jiri la sua tecnica è tuttavia da affinare e da perfezionare ulteriormente; se la sua difesa dai takedown aumenta di percentuale nessuno sarà più in grado di fermarlo!

Cambiate il suo nickname da “Denisa” a “the last samurai”, fate un favore a lui e al mondo perchè questo è ciò che è: un samurai con l’anima infuocata che conserva lo spirito dell’antica arte della guerra in lui.
Viene guidato dall’istinto di un assassino che, con rispetto e umiltà, sta raggiungendo l’apice della montagna più alta: la Ultimate Fighting Champinship belt, la cintura UFC!

Jiri Prochazka : the last samurai!

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Hype Art

UFC super nerd, ex praticante di Muay Thai e Judo.
Amante dei pronostici: you can call me ‘Mystic Art’...
Because I predict these things!

Lascia la tua opinione