MMA USA

Meryl Streep straparla. Dana la Blasta, Coker la invita.

Meryl Streep, la famosa attrice, ha ricevuto un premio e ha colto l’occasione per fare un sermone in difesa delle diversità, contro Donald Trump e poi prendendosela con le MMA e il football.

La frase incriminate è “Hollywood is crawling without outsiders and foreigners. And if we kick them all out you’ll have nothing to watch but football and mixed martial arts, which are not the arts,”

“Hollywood sarà in ginocchio senza esterni e stranieri: E se li buttiamo tutti fuori non avrete nulla da vedere che non siano Football e arti marziali miste, che non sono Le Arti”

Il mondo delle arti marziali miste è esploso. Ovviamente

Prima di commentare guardiamo i 30 secondi in cui parla delle MMA e il commento di Joe Rogan

Nel pubblico non è che tutti erano entusiasti della frase:

Reazione di Dana White

Ovviamente il Dana White non ha aspettato per blastare la vecchia signora (di anni ne ha solo 67 btw:)

“Non è che tutti devano avere un debole per le MMA e l’ultima cosa che mi aspetto è che un’altezzosa signora 80enne è che sia nella nostra demografia e che ami le arti marziale miste.

Non so, a dire il vero Ari Emanuel (il nuovo padrone UFC) è al 100% Hollywood, fa film e TV e non è che fosse un grosso supporter di Trump.

Ognuno alla fine ama quello che vuole, non sono un grande fan del golf. Ciò non vuol dire che la gente dovrebbe smettere di guardarlo… Se non ti piace cambia il canale”

Le MMA sono un’arte: questi ragazzi e ragazze sono cosi talentuosi, si allenano tutta la vita per essere i migliori al mondo. Abbiamo fighter da tutto il mondo. Campioni da molte nazioni diverse.

Non è informata dei fatti e ha fatto un commento totalmente mal informato.”

Reazione di Scott Coker

Coker che è un signore e non è stato toccato, se non in parte dai commenti della signora, gioca la carta amicizia.

In breve: “sono un fan del tuo lavoro, le MMA celebrano atleti da tutto il mondo, queste persone lavorano tantissime ore per migliorare la prioria arte, Sei invitata il 21 Gennaio per vedere il lato artistico delle MMA.”

 

 

Cosa ne penso io

Mettiamo da parte il nostreo fervore Pro MMA e mettiamo i paletti al contesto giusto:

  1. Le MMA (in america) sono un sport guardato per l’80% da zoticoni che bevono birra e che vogliono solo veder scambiare schiaffi, senza davvero apprezzarne l’arte. E di questo ne abbiamo avuto decine e decine di prove.
  2. Le ARTI non comprendolo le arti marziali nemmeno di striscio ( https://it.wikipedia.org/wiki/Arte )
  3. Per un’attrice di film impegnati vedere il mondo che cambia e accorgersi che non ne fa parte deve essere una bella fonte di stress
  4. Con l’età i ricordi  ai bei vecchi tempi affiorano sempre più spesso.
  5. La qualità generale delle produzioni di Hollywook è scesa paurosamente (e o dico da amante dei film della marvel)
  6. il fatto che alcuni attori pro Democratici siano dei pessimi perdenti è stato provato anche questo
  7. L’UFC è di proprietà della WME-IMG: La Streep è invece rappresentata / posseduta dalla CAA, principale rivale della suddetta WME-IMG

Cosa ha detto la streep quindi di male?

Hollywood è sempre cresciuta grazie all’apporto di menti fresce esterne: la creatività nasce dal differenziale di culture non dall’appiattimento.

Questo differenziale di cultura non esiste quasi più a Hollywood e i film che ne escono infatti sono dei cinepanettoni  all year long.

La vecchia attrice, invece che fare esame di coscienza e guardare le cose che può migliorare lei, punta il dito contro due tipologie di spettatori (beceri) come quelli delle MMA e del footbal perchè avviliscono la sua arte.

E facendo ciò rinnega il suo discorso (le MMA sono un ambiente in cui diversita e nazionalità sono abbastanza tollerate), dimostra quanto poco studia l’argomento e di quanto sia manovrabile / manovrata.

E come disse qualcuno se non ti accorgi del problema è perchè TU sei parte di quel problema.

 

PS visto che GIA’ SO che si cadrà in politica, vi avviso – No razzismo, no apologie varie, parlate di fatti e non di luoghi comuni.

 

 

Aggiungi-palestra

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

8 Commenti

  • Anche io che sono appassionato di MMA eppure ho sempre avuto ed ho delle riserve su questo Sport e Arte. Può essere sublime come brutale e sanguinolento. Non c’è dubbio. Può essere una scuola di vita come diventare un reparto di traumatologia. Può essere un ponte sospeso nel cielo, che forgia caratteri onesti, leali e umili e una palestra per esaltati schizofrenici.
    Non mi fate dire nulla su questa attrice. Verrebbe fuori il peggio di me.
    Bene ha fatto l’adorabile Scott Coker, un genio emozionale, a rispondere con un approccio da mental aikidoka.
    L’ho sempre ammirato, ora di più.

    • Correggo:
      Anche io che sono un appassionato di MMA, ho sempre avuto (e tuttora ho) delle riserve su questo Sport ed Arte.

      “Questo differenziale di cultura non esiste quasi più a Hollywood e i film che ne escono infatti sono dei cinepanettoni all year long.”
      molto d’accordo con Manolo.

  • È molto, molto difficile per una persona non avvezza al mondo della lotta comprendere l’arte del combattimento ed è al contrario molto facile criticarlo, perchè il lato più facile da percepire è quello brutale che è purtroppo necessario.
    Per questo le critiche di qualcuno che non conosce la lotta le ritengo assolutamente trascurabili, è un’arte non facile da comprendere.

  • Forse ognuno di noi vede le MMA in modo diverso. Alcuni le guardano e vedono appunto due zoticoni che si menano a sangue, perché rifiutano la violenza a priori. Una persona che non tollera la violenza, non puó tollerare uno sport dove, per quanto sia stato fatto un lavoro di purificazione, lo scopo ultimo è mandare l’ avversario a dormire.
    Io almeno sono sincero, io adoro le MMA per la mia ragione. Io non vedo solo due zoticoni che si menano… io vedo due spiriti temprati dalla vita e da ore di condizionamento, tentare di sovrastarsi a vicenda. Io mi emoziono sin dallo staredown, a vedere chi cede per primo… Penso che mia moglie a volte pensi che sono un pazzo.
    L’MMA è una scuola di vita, e penso anche che se non si abbia avuto un certo tipo di vita/infanzia, andando incontro a un certo tipo di difficoltà (bullismo, povertà, voglia di riscatto, ecc…) raramente la si possa comprendere in pieno. Non è per tutti. L’MMA mi ha insegnato a non avere paura e ad essere sicuro di me e dei miei mezzi. Per me i fighters storici saranno sempre ricordati come degli eroi.

    Non so cosa dire su Meryl… Opinione sua, opinione mia… Conta sempre per uno.

    • D’accordissimo con te. Anche sul discorso che sembriamo pazzi. Mi guardo gli embedded al cesso e i vecchi match prima di dormire. Se non faccio nottata la domenica mattina sono a cercare i video sgranati che qualche altro malato ha truffaldinamente caricato su yt. Gli allenamenti, la pesa, lo staredown. Sono persone che hanno imboccato una strada impervia ma naturale: tirare fuori quello che si ha dentro tutti. E quando dico tutti intendo anche la Streep, che se la mettessero in una gabbia con un allenatore buontempone e un bel po’ di protezioni, si divertirebbe pure lei, vecchio pu#####ne!

      Scusa chupa, m è scappato

  • Rispondo da appassionato di mma di cinema e da appassionato di politica italiana e non, vi sembrerà strano ma sono totalmente d’accordo con quello che dice Mery Streep, per lei deve essere stato duro colpo (e per la maggior parte delle persone dotate di QI superiore a 10) veder diventare presidente un autentico pagliaccio, nella terra che ha dato alla storia G. Washington, Tomas Jefferson, Abramo Lincoln, e finisco qui per non dilungarmi oltre, la colpa imputabile a questo stato di cose non è certamente da dare agli eventi di MMA ma pensiamo bene a cosa è diventato questo sport ultimamente grazie alle sceneggiate dei vari Diaz mcgregor e simpatici personaggi dalla bocca larga, hanno avvicinato questo mondo così bello così complicato ed affascinante a orde di autentici deficienti, vedasi pubblico che fischia le fasi a terra o gli irlandesi che insultano jose aldo o gli stessi americani che fischiano i brasiliani, giusto x farvi un esempio la scorsa settimana si è iscritto in palestra uno che voleva imparare questo sport perché a suo dire “doveva spaccare la faccia a un tizio che gli ha fatto un torto” e ha capito che le mma sono le migliori xke le più violente…
    Questa piccola digressione non vuole certo imputare alla maggiore visibilità che questo sport ha avuto i problemi del mondo per carità ma trovo certe analogie quando in Italia in tv passano dei programmi del cazzo senza un minimo di qualità e poi ci chiediamo come mai chi si reca a votare fa più danni degli stessi politici che tanto bistrattiamo…