MMA USA Eventi & Risultati UFC UFC

OVEREEM-ARLOVSKI – UFC FIGHT NIGHT 87 – RISULTATI

OVEREEM-ARLOVSKI - UFC FIGHT NIGHT 87 - RISULTATI 1
Italjap
Scritto da Italjap

In una serata dove gli olandesi hanno brillato, Overeem prenota la sfida alla cintura dei massimi al Madison Square Garden di New York.

OVEREEM-ARLOVSKI – UFC FIGHT NIGHT 87 – RISULTATI

UFCFightNight87-poster-750-440x250

In una serata dove gli olandesi hanno brillato, Overeem prenota la sfida alla cintura dei massimi al Madison Square Garden di New York.

Alistair Overeem vs. Andrei Arlovski-Overeem defeats Arlovski TKO
Stefan Struve vs. Antonio Silva – Struve defeats Antonio Silva via TKO at 0:15 of round 1
Gunnar Nelson vs. Albert Tumenov – Nelson defeats Tumenov via submission (rear-naked choke) at 3:15 of round 2
Anna Elmose vs. Germaine de Randamie – de Randamie defeats Elmose via TKO at 3:40 of round 1
Francimar Barroso vs. Nikita Krylov – Krylov defeats Barroso via submission at 3:11 of round 2
Heather Jo Clark vs. Karolina Kowalkiewicz – Kowalkiewicz defeats Clark via decision (29-28, 29-28, 30-27)

Rustam Khabilov vs. Chris Wade – Khabilov defeats Wade via decision (30-27, 29-28, 29-28)
Magnus Cedenblad vs. Garreth McLellan – Cedenblad defeats McLellan via TKO at 0:45 of round 2
Josh Emmett vs. Jon Tuck – Emmett defeats Tuck via split-decision (29-28, 28-29, 29-28)
Yan Cabral vs. Reza Madadi – Madadi defeats Cabral via TKO in round 3

Kyoji Horiguchi vs. Neil Seery – Horiguchi defeats Seery via decision (30-26, 30-27, 30-27)
Leon Edwards vs. Dominic Waters – Edwards defeats Waters via decision (30-27, 30-27, 30-27)
Willie Gates vs. Ulka Sasaki – Sasaki defeats Gates via submission (rear-naked choke) at 3:30 of round 2

Chi è l'autore

Italjap

Italjap

12 Commenti

  • La cosa paradossale è che quando Alistair era grosso come un camion e bombato come un cavallo, faceva paura ma perdeva.
    Ora che tutto sommato è nei canoni, che si aggira nella gabbia con la prudenza di una volpe, tira fuori il suo asso di bastoni e randella tutti.
    Guardate che Arlovski aveva cominciato pimpante e dinamico, mica come contro Miocic…
    Sono molto contento per lui. Grande maturazione come fighter e anche come uomo.
    P.S. Gunnar Nelson ah ah, manco si era fasciato le mani…tra un po’ a mani nude…:-)

    • Come diceva Frank Shamrock a proposito del fratello adottivo Ken e delle sue sconfitte, gli steroidi spesso danno un falso senso di sicurezza e spesso possono causare la sconfitta. Per Overeem è andata un po’ diversamente, ma la componente psicologica è stata determinante. Nel primo match contro Lesnar, mosso dall’adrenalina anabolica, ha legnato senza pensarci troppo su. Nei match successivi ha sofferto l’effetto rebound, dopo aver smesso con le bombe, ma abituato com’era ad attaccare senza difendersi troppo, ha continuato con il suo vecchio stile e le ha prese sonoramente, visto che senza bombe i suoi pugni non erano potenti come prima. Così match dopo match ha dovuto reinventarsi come fighter ed è passato ad essere uno striker più preciso e calcolatore, ma anche più prudente. Ed è uno spettacolo rivederlo al top! Sicuramente ora in un rematch batterebbe anche quei sacchi di patate che lo hanno battuto in passato: Browne, Bigfoot e Rothwell, tutti panzoni bombati che come tecnica sono sicuramente un spanna sotto a The Reem.

      • Ho sempre sostenuto che Overeem fosse il miglior striker dell’UFC. Lo ha sempre dimostrato nel corso della sua carriera, con in fatti – parlo di camp, duri allenamenti, sparring ecc. – e non con gli steroidi, come invece insinuava qualcuno. E’ dopo aver abbandonato il team Golden Glory che ebbe un periodo di crisi, cosa che può capitare a qualunque fighter, anche ai più grandi campioni. Ma la classe di un vero campione si vede anche e sopratutto nella capacità di sapersi rialzare e andare fino in fondo, sempre pronto ad accettare nuove sfide. E questo ha fatto Alistair, alla faccia di chi lo dava per spacciato. Ed ero sicurissimo che ce l’avrebbe fatta, perché i trionfi del suo passato di glorioso combattente non sono arrivati grazie al doping, ma grazie al suo talento e al suo grande impegno. Forza Overeem

      • @Joe Randi
        Alistair sta ricucendo bene il suo percorso. Però è presto per andare al titolo con gente che è furba almeno quanto lui (Werdum, Miocic, Cain) e che tira pure delle belle mattonate.
        Per il momento lo vedo ancora sotto a questi 3. E forse in un rematch con JDS non so se gli andrebbe così bene, come l’altra volta…

  • Sti massimi mi sembrano dei cazzi d’acqua. Oara sembra fortissimo uno che poi vine schiantato da un altro più sotto di lui. Vogli ovedere quanto dure la striscia di Overeem, non perchè penso non valga, ma perchè credo che dopo i due più forti degli ultimi anni si sono massacrati a vicenda irrimediabilmente, ora ecco che questi altri sembrano divenuti chissà chi. Ma io non credo che Overeem sia diverso da quello che le aveva prese da Silva, Browne e Rotwell, solo che ora con la stretta usada sul doping i cari cazzi d’acqua si sono sgonfiati, chi più chi meno, e può capitare di vincere come di perdere. Il Miglior Cain o JDS quelli di 3 anni fa a Uber lo massacravano ma ora le prenderebbero, pure Cain oggi le prende da Uber. E neanche Werdum, per quanto si migliorato, e intelligente è sto campionissimo. E’ la penuria di gente forte e in salute nei massimi che crea sta situazione.

  • Innanzi tutto, dai commenti, si evince quanto sarà interessante seguire gli sviluppi futuri nella categoria massimi. Finalmente ho rivisto il campione mondiale di K1 e, visti gli anni trascorsi, un plauso all’impegno di Overrem è doveroso, anche se Arlo è visibilmente sul viale del tramonto ha ancora guizzi da campione, cosa che non si può dire per Piedone, che mi è sembrato buttarsi al suicidio tipo kamikaze. Gunnar Nelson mi piace sempre di più, con il suo stile da karateka moderno saltellante e inesorabile a terra, ne vedremo delle belle.

    • E Rustam ve lo siete dimenticati, o persi proprio?
      Avete visto come ha surclassato nella lotta un lottatore americano? Se non l’avete visto mi spiace per voi perchè vi siete persi il match più interessante, dove il russo ha anche seriamente rischiato di perdere andando knock down in un occasione, in cui però con tutto il suo cuore e la sua grinta ha saputo riprenderesi e reagire.
      Per fortuna è uscito dal negativo cono d’ombra chiamato Greg Jackson, ora al suo angolo c’era Abdulmanap Nurmagomedov famoso ex campione russo nonchè padre di Khabib. G. J. lo aveva snaturato tremendamente e lo ha fatto perdere 2 volte (anche se la seconda vs Martins non era una sconfitta). E’ tornato a farci vedere i suoi esplosivi suplex.. per fortuna è di nuovo il sambista che ci piaceva tanto, e non un pupazzo a immagine e somiglianza di Greg…

      • Grazie per la dritta, ho recuperato i preliminari e sono stati divertenti. Il Rustam ha forse preso qualche colpo di troppo, ma quando ti mette le mani addosso fa veramente paura.

    • > Gunnar Nelson mi piace sempre di più, con il suo stile da karateka moderno saltellante
      > e inesorabile a terra, ne vedremo delle belle.

      Concordo anche io. se mantiene il gioco a terra così riesce a evolvere in quello che Machina non è riuscito. (Con quale distanza combattere contro Gunnar? da lontano le piglio, da vicino se vado a terra sono ciulato…. non è cosi banale…)
      ma l’altra domanda è… se Demian Maia se l’è mangiato Gunnar… quanto cazzo è stellare Demian nel bjj? (domanda retorica)

      • Già, comunque più guardo MMA più sono d’accordo con il detto che vale sia per la boxe per il primo pugno che per la battaglia per il primo colpo: appena ti arriva tutti i piani e le strategie vanno a farsi fottere.

      • evidentemente demian è cosmico nel bjj…..e quindi sorge spontanea un’altra domanda: anderson silva che se lo porta in giro per tutto il match, addirittura giocandoci….ma quanto stellare era silva ai tempi d’oro? Lo so, domanda pleonastica, ma ci stava ^__^

X